Camera di Commercio CZ | KR | VV

MENU

Categoria 1

L’iscrizione all’Albo in categoria 1 è richiesta per lo svolgimento delle attività di “raccolta e trasporto di rifiuti urbani”.

L’Iscrizione a questa categoria ha durata pari a 5 anni.

Dotazioni minime di veicoli e personale
Il Comitato Nazionale dell’Albo con Delibera n. 5 del 3 novembre 2016, come modificata dalla Delibera n. 8 del 12 settembre 2017, ha fissato i criteri e i requisiti per l’iscrizione in tale categoria (e relative sotto-categorie).

Con Circolare n. 229 del 24 febbraio 2017 il Comitato Nazionale dell’Albo ha fornito dei chiarimenti in merito all’applicazione delle disposizioni della Delibera n. 5 del 3 novembre 2016.

Capacità finanziaria
Il requisito di capacità finanziaria si intende soddisfatto con un importo di euro 9.000 per il primo autoveicolo e di euro 5.000 per ogni veicolo aggiuntivo. Tale requisito è dimostrato con le modalità di cui all’articolo 11, comma 2, del D.M. n. 120/2014 (mediante documenti che comprovino le potenzialità economiche e finanziarie dell’impresa o dell’ente, quali il volume di affari, la capacità contributiva ai fini dell’I.V.A., il patrimonio, i bilanci) o mediante attestazione di affidamento bancario (rilasciato esclusivamente da istituti bancari) secondo lo schema in allegato F alla delibera 5/2016.

Le imprese che hanno dimostrato il requisito di capacità finanziaria, ai fini dell’iscrizione all’Albo nazionale delle persone fisiche e giuridiche che esercitano l’autotrasporto di cose per conto di terzi, comprovano il requisito di capacità finanziaria mediante attestazione dell’iscrizione a tale Albo.

Garanzie finanziarie
Per il trasporto dei rifiuti urbani pericolosi l’iscrizione è subordinata alla presentazione di idonea garanzia finanziaria a favore dello Stato. Per gli importi da garantire si rimanda alla sezione del sito dedicata.

Domanda di iscrizione
La domanda di iscrizione è trasmessa con modalità telematica mediante accesso al portale dedicato (Agest telematico) e sarà prodotta automaticamente dal sistema telematico coerentemente con i contenuti


Modifica dell’iscrizione
Le imprese e gli enti sono tenuti a comunicare alla sezione regionale o provinciale competente ogni atto o fatto che comporti modifica dell’iscrizione all’Albo entro trenta giorni dal suo verificarsi.
Nel caso di variazione per incremento della dotazione dei veicoli, le imprese, ai fini dell’immediata utilizzazione dei veicoli stessi, allegano alla comunicazione di variazione una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà resa ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, secondo il modello approvato con Delibera n. 5 del 3 settembre 2014 (Allegato A). Il modello deve essere generato con modalità telematica in occasione della compilazione dell’istanza di variazione per incremento della dotazione veicoli e allegato alla stessa.

Le variazioni effettuate al registro delle imprese o al repertorio economico amministrativo relative alle variazioni della ragione sociale, della sede legale, degli organi sociali, delle trasformazioni societarie e delle cancellazioni si intendono effettuate anche alla sezione regionale competente e sono trasmesse d’ufficio per via telematica dal registro delle imprese o dal repertorio economico amministrativo alla sezione regionale stessa che provvede entro 30 giorni a recepire le modifiche dandone comunicazione alle imprese o agli enti interessati.

In caso di trasferimento della sede legale nel territorio di competenza di altra sezione regionale rispetto a quella che ha provveduto all’iscrizione, la domanda di variazione è presentata alla sezione dell’Albo nel cui territorio di competenza la sede è trasferita. Quest’ultima provvede alla variazione dell’iscrizione dandone comunicazione alla sezione di provenienza che procede alla cancellazione dell’impresa dal proprio elenco.

Le imprese che effettuano le variazioni sopra elencate continuano ad operare sulla base del provvedimento d’iscrizione in loro possesso fino alla delibera di variazione della sezione regionale.


SPAZZAMENTO MECCANIZZATO
La dotazione minima di veicoli e di personale per l’iscrizione nella categoria 1 per lo svolgimento dell’attività di spazzamento meccanizzato è individuata nell’allegato B alla Delibera n. 8 del 12 settembre 2017.

GESTIONE DEI CENTRI DI RACCOLTA
Con Delibera n. 2 del 20 luglio 2009 il Comitato Nazionale ha stabilito i criteri e i requisiti per l’iscrizione all’Albo nella categoria 1 per lo svolgimento dell’attività di gestione dei centri di raccolta. All’interno della delibera è ricompresa, autocertificazione, redatta da Responsabile tecnico, circa l’avvenuta formazione degli addetti al centro di raccolta.

Normativa di riferimento
  • Dlgs 152/2006;
  • DM 120/2014

Seguici