Camera di Commercio CZ | KR | VV

MENU

Categoria 3 bis

Con l’adozione del D.M. 8 marzo 2010, n. 65 e successivamente del D.Lgs. n. 49/2014, sono state introdotte delle “modalità semplificate di gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) da parte dei distributori e degli installatori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE), nonché dei gestori dei centri di assistenza tecnica di tali apparecchiature”.

Sono tenuti all’iscrizione nella categoria 3-bis i seguenti soggetti:

  • distributori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE);
  • installatori e centri di assistenza di apparecchiature elettriche ed elettroniche;
  • trasportatori che agiscono in nome dei distributori di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

 

Distributori di AEE domestici e professionali per le attività di deposito preliminare alla raccolta dei RAEE e di trasporto di RAEE (solo se effettua il trasporto in proprio), domestici e professionali. Rientrano in tale profilo:

  • distributori di AEE domestici, che al momento della fornitura di una nuova AEE destinata ad un nucleo domestico assicurano il ritiro gratuito della apparecchiatura che viene sostituita, per l’attività di deposito preliminare alla raccolta dei RAEE finalizzato al loro trasporto presso i centri di raccolta effettuato presso i locali del proprio punto vendita o presso altro luogo comunicato alla Sezione, e per l’attività di trasporto dei RAEE provenienti dai nuclei domestici verso il centro di raccolta o al luogo ove è effettuato il deposito preliminare alla raccolta;
  • distributori di AEE professionali, formalmente incaricati dai produttori di tali apparecchiature di provvedere al ritiro dei RAEE definiti come professionali, per l’attività di deposito preliminare (presso i locali del proprio punto vendita o presso altro luogo comunicato alla Sezione) e trasporto presso gli impianti autorizzati indicati dai produttori di AEE professionali.

 

Trasportatori di RAEE che agiscono in nome dei distributori di AEE domestici e professionali. Rientrano in tale profilo:

  • trasportatori di RAEE domestici, per il tragitto dal domicilio del consumatore presso il quale viene effettuato il ritiro al centro di raccolta o al luogo di deposito preliminare alla raccolta, oppure dai locali del punto vendita al luogo di deposito preliminare alla raccolta (se non coincidente con il punto vendita), oppure dal luogo di deposito preliminare alla raccolta al centro di raccolta;
  • trasportatori di RAEE professionali, per il tragitto dal domicilio dell’utente non domestico, presso il quale viene effettuato il ritiro, all’impianto autorizzato indicato dai produttori di AEE professionali o al luogo di deposito preliminare alla raccolta;

 

Installatori e gestori dei centri di assistenza tecnica di AEE per le attività di raggruppamento di RAEE e di trasporto di RAEE, domestici e professionali. Rientrano in tale profilo:

  • installatori e gestori di centri di assistenza tecnica di AEE domestici, per il raggruppamento dei RAEE provenienti dai nuclei domestici ritirati presso i locali del proprio esercizio e per il trasporto dei RAEE con mezzi propri presso i centri di raccolta, dal domicilio del cliente o dalla sede del proprio esercizio;
  • installatori e gestori di centri di assistenza tecnica di AEE professionali, formalmente incaricati dai produttori di tali apparecchiature di provvedere al ritiro nell’ambito dell’organizzazione di un sistema di raccolta (di cui all’articolo 6, comma 3 del D.lgs. n. 151/2005) limitatamente al raggruppamento dei RAEE ritirati presso i locali del proprio esercizio e al trasporto dei RAEE con propri veicoli presso gli impianti autorizzati indicati dai produttori di AEE, dal domicilio dell’utente professionale o dalla sede del proprio esercizio.

Tali soggetti sono iscritti all’Albo sulla base di una comunicazione presentata alla sezione regionale o provinciale territorialmente competente. La comunicazione è trasmessa con modalità telematica mediante accesso al portale dedicato (Agest telematico).

Normativa di riferimento
  • Dlgs 152/2006;
  • DM 120/2014

Seguici