Camera di Commercio CZ | KR | VV

MENU

Come iscriversi

Le imprese che intendono iscriversi devono possedere i seguenti requisiti preliminari:

  • Essere iscritti al registro delle imprese o possedere un numero REA;
  • Non trovarsi in fase di prima iscrizione in stato di liquidazione
  • Essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento dei contributi previdenziali e assistenziali a favore dei lavoratori, secondo la legislazione italiana o quello dello stato di residenza.


Come inviare pratica di iscrizione?

La pratica di iscrizione è gestita dalla SEZIONE REGIONALE del territorio in cui l’impresa presente la sede legale. La trasmissione è prevista attraverso l’utilizzo della sola piattaforma telematica disponibile al sito nazionale dell’Albo (https://www.albonazionalegestoriambientali.it/Public/Login).

Non è più necessario scaricare da fonti alternative, i modelli di domanda e la documentazione che necessita per l’iscrizione, che saranno resi disponibili con l’invio della pratica. La documentazione approvata dal comitato nazionale varia in relazione alla categoria di iscrizione.

Chi può presentare domanda?

Accedono rispettivamente:

All’interno dei link su indicati  sarà disponibile il  manuale utente all’interno dei quali sono specificate le modalità per ottenere le credenziali di accesso.

Soggetti Obbligati

Ai sensi dell’articolo 212, comma 5, del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 (e s.m.i.), l’iscrizione all’Albo è requisito per lo svolgimento delle seguenti attività:

  • raccolta e trasporto di rifiuti;
  • bonifica dei siti;
  • bonifica dei beni contenenti amianto;
  • commercio e intermediazione dei rifiuti senza detenzione dei rifiuti stessi.

Sono previste delle procedure di iscrizione semplificata per:

  • aziende speciali, consorzi di comuni e società di gestione dei servizi pubblici di cui al D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267, per i servizi di gestione dei rifiuti urbani prodotti nei medesimi comuni;
  • imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti non pericolosi che effettuano operazioni di raccolta e trasporto dei propri rifiuti, nonché i produttori iniziali di rifiuti pericolosi che effettuano operazioni di raccolta e trasporto dei propri rifiuti pericolosi in quantità non eccedenti trenta chilogrammi o trenta litri al giorno di cui all’articolo 212, comma 8, del D.lgs. 3 aprile 2006, n. 152 (categoria 2-bis);
  • imprese che effettuano la raccolta e trasporto dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche ai sensi del D.M. 8 marzo 2010, n. 65 (categoria 3-bis).

Tali soggetti sono iscritti all’Albo sulla base di una comunicazione presentata alla Sezione regionale o provinciale territorialmente competente.

Normativa di riferimento
  • Dlgs 152/2006;
  • DM 120/2014

Seguici