Camera di Commercio CZ | KR | VV

MENU

Certificati d’origine

I certificati d’origine sono documenti rilasciati dalla Camera di Commercio per le esportazioni di merci in determinati Paesi e certificano ufficialmente l’origine non preferenziale dei prodotti.

Sono atti pubblici amministrativi (certificazioni in senso improprio) che attestano un accertamento svolto dalla Pubblica Amministrazione.

Non sono documenti accompagnatori e non rappresentano le merci.

A partire dal gennaio 2022 i certificati di origine possono essere verificati anche tramite la Banca Dati Nazionale dei certificati di origine accedendo ad apposito sito  

 

Il Certificato d'origine può essere richiesto da un soggetto che deve assumersi le responsabilità delle dichiarazioni di origine:

  • Speditore designato nel certificato
  • Spedizioniere doganale delegato dallo speditore
  • Spedizioniere o rappresentante fiscale delegato da ditta estera

Tali soggetti devono avere sede legale, sede operativa o unità locale nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Genova.

Secondo le ultime istruzioni ministeriali, per i richiedenti in possesso di determinati requisiti ("operatori certificati" e quindi ritenuti rispettosi di misure di sicurezza e correttezza), sono previste procedure semplificate nella compilazione e presentazione dei Certificati d'origine.

Il Certificato d'origine è valido dalla data di rilascio ed in linea di principio ha una validità illimitata a condizione che tutti i dati presenti sul certificato rimangano gli stessi e che non vi sia alcuna modifica delle condizioni originali e/o dell'imballo delle merci.

Tuttavia, un periodo di tempo troppo lungo tra la data di rilascio e quella di spedizione potrebbe provocare difficoltà nei Paesi d'importazione.

Se trascorrono più di 30 giorni dalla data della fattura (con spedizione avvenuta) alla richiesta del Certificato d'origine, il documento viene emesso con la dicitura "Issued Retrospectively" secondo le regole dalla ICC (International Chamber of Commerce).

Il certificato di origine viene richiesto on-line attraverso il servizio Cert'O, disponibile sul portale www.registroimprese.it previa registrazione al primo accesso.

Il servizio, fornito da InfoCamere, permette l’invio telematico alla Camera di Commercio delle richieste di emissione dei certificati di origine.

Prima di poter usufruire del servizio è necessario inviare alla PEC istituzionale della Camera di Commercio richiesta di adesione al "Servizio di Stampa in Azienda" (solo per la prima volta) e richiedere i formulari per la stampa in proprio dei Certificati di Origine

I due appositi moduli sono scaricabili dalla sezione “Modulistica/Modulistica per l’Estero”” 

Una volta effettuate queste operazioni propedeutiche l’utente potrà inoltrare la richiesta mediante la piattaforma Certò.

Sulla base di quanto ricevuto, la Camera di Commercio effettuerà l'istruttoria e emetterà il documento richiesto, inoltrandolo in formato digitale all’utente che potrà procedere alla stampa del Certificato senza dover  più recarsi personalmente presso la sede Camerale il ritiro del certificato.

I dati trasmessi alla Camera devono essere firmati digitalmente; il richiedente quindi deve essere dotato di un dispositivo per la firma digitale.

Manuale utente piattaforma Cert'o

Video tutorial (per usufruirne è necessario accedere o registrarsi)

Il rilascio del Certificato di origine avviene di norma entro tre giorni lavorativi dalla data di richiesta, salvo nel caso siano necessari approfondimenti sull’origine della merce. Le imprese che richiedono il Certificato on-line devono recarsi presso gli sportelli per il ritiro del documento.

Nella procedura on-line il richiedente può controllare in tempo reale lo stato delle richieste trasmesse e modificarle, qualora respinte per irregolarità.

Euro 5,00 per ciascun Certificato o copia ulteriore. Il pagamento dei diritti di segreteria dovrà essere effettuato unicamente attraverso un conto prepagato, come già avviene per i servizi offerti da Telemaco, da attivare sul sito www.registroimprese.it, che potrà essere alimentato tramite le principali carte di credito o con PagOnline di Unicredit (con addebito diretto in conto corrente).

Normativa di riferimento
  • Nota circolare n. 62321 del 18/03/2019
  • Addendum alle disposizioni per le Camere di Commercio del 22/04/2021
  • Regolamento UE 952/2013
  • Regolamento Delegato UE 2446/2015
  • Regolamento di Esecuzione UE 2447/2015
  • Convenzione di Kyoto – allegato K
  • Linee guida europee Eurochambres
  • Protocollo ICC/WCF sugli standard di certificazione
  •  

Seguici