Camera di Commercio CZ | KR | VV

MENU

Annotazione Protesti per Pagamento Cambiali effettuato dopo 12 mesi dalla levata di protesto

Questa istanza può essere presentata alla Camera di Commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia esclusivamente nei seguenti casi:

  • per chiedere l’annotazione nel Registro Informatico dei Protesti dell’avvenuto pagamento solo in relazione a Cambiali, Pagherò, Tratte Accettate, Vaglia Cambiari protestati;
  • il titolo deve essere stato pagato oltre il termine di 12 mesi dalla data di elevazione del protesto;
  • il protesto deve essere stato elevato in una delle tre province dove ha competenza la Camera di Commercio.

L’istanza può essere presentata, a condizione che il pagamento sia avvenuto oltre i dodici mesi dalla data del protesto, in qualunque momento ovvero:

  • entro il periodo di cinque anni dalla data di pubblicazione del protesto nel Registro (periodo di permanenza della notizia del protesto sul Registro);
  • prima della pubblicazione del protesto nel Registro

 

Soggetti abilitati a presentare l’istanza:

  • l’istanza deve essere presentata dal soggetto protestato/debitore richiedente l’annotazione;
  • in caso di protesto elevato a società, deve essere presentata da un amministratore o legale rappresentante in nome e per conto della società;
  • da persona diversa – Presentatore – a condizione che l’istanza sia sottoscritta dal debitore ed accompagnata dalla copia del documento di riconoscimento in corso di validità di quest’ultimo; il Presentatore firmerà l’istanza nell’apposito spazio esibendo il suo documento di riconoscimento in corso di validità

 

Documentazione da presentare:

  • modulo compilato e firmato dal soggetto protestato/debitore.
  • titolo in originale, quietanzato, comprensivo dell’atto di protesto.
  • attestazione del versamento dei diritti di segreteria (€ 8,00 per ogni effetto da cancellare).
  • assolvimento dell’imposta di bollo vigente mediante apposizione sull’istanza dell’apposito tagliando oppure versando in contanti allo sportello Protesti il prescritto importo contestualmente al deposito della domanda;
  • fotocopia documento di riconoscimento del soggetto protestato/debitore.
  • fotocopia documento di riconoscimento del presentatore, in caso sia persona diversa dal soggetto protestato/debitore

Nel caso in cui non sia disponibile l’originale dell’atto di protesto è necessario produrre:

  • estratto dell’atto di protesto rilasciato dall’Ufficiale Levatore che ha proceduto alla sua elevazione.

 

Quietanza di avvenuto pagamento:

  • può essere presentata, da parte del beneficiario o ultimo giratario del titolo in questione, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, in carta libera, che identifica il creditore stesso, l’effetto (data, importo, scadenza, ecc…..) e che specifica l’avvenuto pagamento, oltre il termine di 12 mesi dalla elevazione del protesto, dell’importo dovuto, comprese le spese e gli interessi. La dichiarazione di pagamento deve essere corredata della copia del documento di riconoscimento in corso di validità del creditore (beneficiario o ultimo giratario).

 

Restituzione Cambiali:
Gli effetti cambiari oggetto di annotazione potranno essere ritirati allo sportello Protesti direttamente dal soggetto protestato/debitore o in alternativa da soggetto munito di delega. I titoli vengono messi a disposizione solo dopo la conclusione del procedimento il cui esito è comunicato a mezzo posta ordinaria.

Seguici